22 Feb 2024
ACLI TERRA pone la questione della mitilicoltura italiana oggi in difficoltà per fattori ambientali oggettivi. I molluschi sono benefici per l’ambiente, dato che svolgono la funzione di filtro depurativo naturale…

"È stato approvato il bando pubblico relativo all’anno apistico 2023/2024, un provvedimento importante a sostegno di un settore in continua evoluzione nella nostra regione e che fa registrare una costante crescita del numero di alveari. Dati incoraggianti che è nostra intenzione sostenere anche con questo avviso pubblico che mette a disposizione delle imprese risorse finalizzate sia a una promozione e a uno sviluppo tecnologico del comparto, sia a contrastare eventuali criticità dovute a fattori ambientali o climatici. Ringrazio la direzione Agricoltura per il prezioso lavoro svolto". Cosi l'assessore all'Agricoltura della Regione Lazio, Giancarlo Righini.

Con il bando sono a disposizione del settore apicoltura oltre 500 mila euro con l’obiettivo di migliorare l’orientamento al mercato e aumentare la competitività delle aziende apistiche, contribuire ad invertire il processo di perdita della biodiversità e migliorare la risposta dell’apicoltura regionale alle esigenze della società in campo alimentare e della salute.

Le azioni che verranno finanziate hanno, tra l’altro, le seguenti finalità: incrementare il grado di resilienza e professionalità del settore apistico, favorendo la diffusione di conoscenze tecniche per combattere in modo efficace le patologie e gli aggressori dell’alveare; contrastare le cause dei cali della produttività e la mortalità delle api, attraverso l’introduzione di innovazioni tecnologiche in azienda, per migliorare la capacità di adattamento degli alveari ai cambiamenti climatici, favorendo la pratica del nomadismo per incrementare e valorizzare l’utilizzo delle risorse nettarifere anche nelle aree marginali;
favorire l’aggregazione tra gli operatori per migliorare la competitività e l'orientamento al mercato; promuovere la conoscenza del settore, della filiera e dei prodotti e valorizzare il miele di qualità per diffonderne la conoscenza presso il mercato e il consumatore, anche attraverso azioni di informazione e promozione.

Coloro che intendono partecipare al bando dovranno presentare apposita domanda entro l’8 gennaio 2024.

  L’estate ha lasciato il passo all’autunno, tra tappeti di foglie che riversano un gioco di cromie, anche l’olio d’oliva attira i più curiosi con le sue sfumature che gli…
Il prossimo 06 novembre 2023 a partire dalle ore 14:00 presso l’aula 9-B del Dipartimento dI Comunicazione e ricerca sociale de la Sapienza Università di Roma in via Salaria 113 si…
L'evento "La Salvaguardia della Pesca in Sardegna," organizzato da ACLI Terra a Castelsardo (SS) il 14 ottobre, ha messo in risalto l'importanza del comparto marino e dell'acquacoltura nella regione e…
"L'osservatorio sul comparto vitivinicolo dell'Unione Italiana Vini e di Vinitaly conferma che vi è troppo vino nelle cantine italiane. Rispetto allo scorso anno si registra un +4,5%, cioè 45,5 milioni…
Nella giornata di domenica 13 agosto, il Vice Presidente nazionale di ACLI TERRA, il trapanese Giuseppe Peralta, ha accompagnato, a margine del Festival dei Grani Antichi svolto a Calatafimi -…
In questi giorni l'Italia, insieme ad altri Paesi europei stanno vivendo gli effetti devastanti della crisi climatica con una violenza senza precedenti. Questi eventi estremi sono un chiaro segnale dell'urgente…
 La pesca da oggi non è più un mestiere per vecchi: anche la piccola pesca dovrà usare sistemi elettronici per comunicare posizione delle barche e catture (logbook), telecamere a bordo…

Acli Terra accoglie con grande soddisfazione il varo del Piano nazionale delle sementi biologiche. E' un'importante pietra miliare per promuovere l'agricoltura sostenibile e la transizione verso pratiche agricole più rispettose dell'ambiente e della salute umana". Così il PRESIDENTE NAZIONALE DI ACLI TERRA, NICOLA TAVOLETTA, intervenendo a un dibattito nella Capitale, commenta l'adozione del Piano, dopo il passaggio del decreto del Masaf in Conferenza Stato-Regioni, aggiungendo che "Acli Terra sostiene pienamente il provvedimento varato dal ministero dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste e l'impegno del Sottosegretario Luigi D'Eramo in direzione di un futuro sempre più sostenibile per il settore agricolo italiano". TAVOLETTA ha poi sottolineato come "L'adozione del Piano nazionale delle sementi biologiche garantirà una serie di VANTAGGI SIGNIFICATIVI per l'agricoltura italiana e l'intera comunità, tra i quali: la PROTEZIONE
DELL'AMBIENTE, perché le sementi biologiche promuovono pratiche agricole rispettose dell'ecosistema, riducendo l'utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici nocivi. E ciò contribuirà a preservare la biodiversità e la salute degli ecosistemi agricoli. In secondo luogo, – AGGIUNGE TAVOLETTA – PRESERVA LA SALUTE PUBBLICA, poiché le sementi biologiche sono coltivate senza l'uso di sostanze chimiche sintetiche, garantendo la produzione di alimenti più salutari e privi di residui di pesticidi. Questo favorisce un miglioramento generale del benessere della popolazione". Inoltre, il presidente Acli Terra ha evidenziato la significativa SOSTENIBILITÀ ECONOMICA del Piano: "La promozione delle sementi biologiche crea nuove opportunità per gli agricoltori italiani, incoraggiando la diversificazione delle colture e la valorizzazione dei prodotti locali. Questo potrebbe contribuire a ridurre la dipendenza dalle importazioni e a sostenere l'economia rurale. E' anche importante l'ETICHETTATURA TRASPARENTE: il Piano prevede anche la tracciabilità delle sementi biologiche, garantendo una maggiore
trasparenza per i consumatori e facilitando scelte consapevoli". "ACLI Terra – HA QUINDI CONCLUSO TAVOLETTA – sostiene convintamente il Piano nazionale delle sementi biologiche e intende contribuire alla sua implementazione efficace. È necessario collaborare e vigilare per una transizione armoniosa verso un modello di agricoltura sostenibile, ponendo al centro la tutela dell'ambiente, della salute umana e la massima sicurezza alimentare".