20 Lug 2024

IL COLLAGENE MARINO: UNA RISORSA POCO CONOSCIUTA

14 Giu 2024 139

Naturalmente presente nel nostro corpo, il collagene è responsabile dell'aspetto carnoso della nostra epidermide. È a questa proteina fibrosa che dobbiamo la compattezza e l’elasticità della nostra pelle. Nel corso degli anni, la percentuale di collagene nel nostro corpo diminuisce drasticamente. La pelle perde densità, l'ovale del viso cambia e compaiono le rughe. Per aiutare la pelle a invecchiare bene, il collagene marino è una delle forme di collagene più assimilabili per l’organismo.

Innanzitutto bisogna precisare che non esiste il collagene vegetale. Quando compare questa dicitura su un prodotto, significa che agisce per aumentare la sintesi del collagene naturalmente presente nel nostro corpo ma non fornisce collagene in senso stretto. Tutte le fonti di collagene sono animali. Possono essere di origine bovina o marina. Il collagene si trova anche nei brodi di ossa consigliati dai naturopati. Questi brodi possono essere preparati con ossa bovine o di pollo.

Il collagene marino, dal canto suo, deriva nella maggior parte dei casi da un processo virtuoso che consiste nell’“upcycling” o nel riutilizzo di “sottoprodotti” della pesca come squame, pelle, cartilagine di pesce e molluschi. Per facilitare l'assimilazione di questo collagene da parte del corpo, questo viene idrolizzato in peptidi di collagene. Questa forma di collagene idrolizzato favorisce la sua biodisponibilità per l'organismo grazie al suo basso peso molecolare.

Il collagene marino è molto concentrato in aminoacidi: prolina, glicina, idrossiprolina. È noto per rimpolpare, rassodare e levigare la pelle riducendo le rughe profonde. Ideale come principio attivo antietà, ritarda l'invecchiamento cutaneo. Il collagene marino esiste sotto forma di polvere o capsule. Per mascherare il suo gusto a volte iodato, viene spesso accompagnato da aromi naturali di frutta o verdura, per una più facile assunzione orale.

Il collagene è una proteina naturalmente presente nei nostri tessuti, che contiene 19 diversi aminoacidi. Per stimolare naturalmente la produzione di collagene e favorirne la sintesi bisogna associare una dieta ricca di vitamina C, zinco e zolfo, tutti e tre cofattori nella produzione di collagene. Per rafforzare i benefici di una dieta favorevole alla sintesi del collagene, è possibile effettuare un trattamento con un integratore alimentare di collagene marino.

L'integrazione con collagene marino, nell'ambito di uno stile di vita sano e di una dieta equilibrata, aiuta a compensare parzialmente la naturale perdita di collagene. Rallenta la sua riduzione, ne previene la degradazione e stimola la sintesi del collagene. Nessun integratore alimentare previene l'invecchiamento (che è un processo normale!) ma gli integratori alimentari di collagene aiutano a sostenere questi processi per invecchiare con grazia, migliorare l'elasticità della pelle, contribuire a capelli forti e articolazioni più flessibili (a seconda del tipo di collagene scelto).

Bevande al collagene, maschere per capelli, contorno occhi… sono tanti i modi per beneficiare dei benefici del collagene. A partire dai 25 anni, la produzione di collagene perde qualità e rallenta gradualmente. I segni dell'invecchiamento come rughe, linee sottili o rilassamento cutaneo compaiono e si intensificano con il passare degli anni. Da qui l'importanza delle creme viso che intervengono in due modi: il primo mira a colmare le lacune incorporando il collagene come ingrediente principale di una crema, il secondo prevede creme a base di precursori del collagene che stimolano il derma affinché sia ​​lui stesso a produrlo.

 

Francesca Bocchi - Medico

Ultima modifica il Venerdì, 14 Giugno 2024 06:04